Ultima modifica: 5 Gennaio 2016
Continuità > Accoglienza

Accoglienza

L’accoglienza, non si può limitare alla fase iniziale dell’anno scolastico poiché rappresenta uno stile di lavoro, un modo di “essere” dell’insegnante. Il processo educativo si pone infatti come accoglienza che si rinnova quotidianamente.

Compito primario della scuola è conoscere il bambino e il ragazzo, il suo modo particolare di crescere, di apprendere, di comunicare, di relazionare. L’ascolto, il dialogo assumono un grande rilievo in questo contesto.

“….accoglienza è la quotidianità dei rapporti che connotano il clima scolastico e che sono il presupposto per la conquista di sicurezza e di autonomia da parte di ciascun alunno”

 

L’accoglienza consente di stabilire relazioni significative tra le varie componenti (alunni, docenti, genitori) e crea un contesto educativo dove gli alunni possono esprimere e sviluppare al meglio le proprie abilità e potenzialità contribuendo a conseguire la loro crescita armonica.

Vi sono, quindi, una serie di iniziative che la scuola adotta sin dall’inizio dell’anno scolastico.